La Riserva bruciata

Riserva dello Zingaro

Sette chilometri di natura incontaminata che vanno da San Vito Lo Capo a Castellammare del Golfo, la Riserva Naturale dello Zingaro è una delle più famose d’Italia.

Rifugio del bandito Salvatore Giuliano

Macchia Mediterranea

Una parete di macchia mediterranea che si tuffa direttamente nel mare ricchissima di biodiversità e patrimonio naturale da salvaguardare, fu scelta dal bandito Salvatore Giuliano nel periodo di latitanza per sfuggire alle forze dell’ordine che gli davano la caccia.

Come all'inferno

Il fuoco

Presa di mira da piromani senza scrupoli per fini economici e personali tanto da essere stata completamente incendiata nel 2020.

Si salvò dall’incendio una piccola area che comprendeva l’entrata Sud nei pressi di Scopello.

rinascita

Oggi, 2021,  seppur moltissime specie di animali e alberi secolari sono andati persi per sempre   la riserva si mostra nuovamente rigogliosa e verde pronta a rinascere come si nota dalle innumerevoli palme nane che mostrano le nuove verdi chiome sul fusto nero di bruciato.


Immagini collegate: