IL RESPIRO DELLA TERRA

2011

La Terra che vive

l'anima della materia

Dall’osservazione sulle possibili forme del mare (Figli dello stesso mare, 2009), alla ricerca tematica sulla luce, rivelata a contatto con alcuni eremi abruzzesi (Luce nel silenzio, 2010), fino al presente lavoro incentrato sulla terra, il fotografo propone un’indagine sul mondo naturale che ci conduce sempre più in profondità all’interno della sua visione.

castelli in aria

Se tra le magie della natura vi è qualcosa...

… capace di dare la sensazione che il tempo si fermi questa è la neve. La sensazione è più accentuata se si esce di poco dal centro abitato dove l’assenza del rumore delle auto e del chiasso cittadino è più “tangibile”. Il candore della neve appena posata ci trasporta in luoghi intatti, lontani dalla realtà, celando sotto la coltre le sporcizie come fosse un tappeto dove nascondere la polvere momentaneamente.
Questo è uno scorcio di un frutteto che si trova a pochi passi da dove vivo. Il pattern grafico di colore pastello offerto dagli arbusti sul candore della neve ci porta ad immaginare paesaggi fiabeschi.

Astrazioni, forme, colori di un mondo che spesso è sotto i nostri occhi ma che difficilmente viene notato.