Labili confini

Labili confini

Risacca

Quello spazio del nulla e del tutto, 
perchè nulla è assoluto nè bianco nè nero.
Mille sfumature a mascherare la realtà tra l’asciutto ed il bagnato.
Nè terra nè acqua.
Continuo a camminare rapito, 
senza pensare che vi sarà un ritorno.